HOME PAGE

I DUE CARABINIERI


REGIA: Carlo Verdone

SCENEGGIATURA: Carlo Verdone, Leo Benvenuti, Piero De Bernardi

USCITA NELLE SALE: 21 dicembre 1984

COLONNA SONORA: Fabio Liberatori




  • I PROTAGONISTI


  • PERSONAGGI E INTERPRETI


  • ALTRI PERSONAGGI


  • E INOLTRE .....












  • I PROTAGONISTI

     
    Marino Spada Glauco Sperandio Rita Cecchini
    Sotto la spinta dello zio Renato si arruola nei carabinieri per "trovare una dimensione": è ancora innamorato della cugina Rita, non vede di buon occhio il suo fidanzamento con Glauco.
    E' interpretato da CARLO VERDONE.
    Si arruola nei carabinieri per "trovare una sistemazione": sempre allegro, si fa trasferire a Biella per poter raggiungere l'amico Marino, e alla fine ne sposerà la cugina Rita.
    E' interpretato da ENRICO MONTESANO.
    E' la cugina di Marino: appena tornata in Italia dopo 3 anni trascorsi in Inghilterra, si innamora di Glauco che sposerà con il benestare di Marino, ottenuto non senza fatica.
    E' interpretata da PAOLA ONOFRI.






    PERSONAGGI e INTERPRETI

     
    Andrea Aureli Loris Bazzocchi Salvatore Biondo
    Interpreta il MARESCIALLO PORFIRI, il comandante della stazione dei carabinieri di Biella dove vengono trasferiti Marino e Glauco Interpreta il controllore del treno che, dopo aver chiesto a Marino di mostrargli i biglietti, ingaggia una colluttazione con il folle, che gli spara ferendolo allo stomaco Interpreta il fotografo che scatta le foto in chiesa al matrimonio di Glauco e Rita (viene inquadrato per un attimo durante la cerimonia)
     
    Massimo Boldi Toni Brennero Dolores Calò
    Interpreta ADALBERTO OCCHIPINTI: si arruola nei carabinieri per sfuggire agli oppressivi genitori, per poi morire in un attentato mentre, di pattuglia, controlla un'automobile Interpreta l'APPUNTATO ESPOSITO, uno dei carabinieri che presta servizio nella stazione di Biella: è di pattuglia insieme a Occhipinti quando questi viene ucciso dall'auto-bomba Interpreta ZIA ADA, la zia di Marino: partecipa al rinfresco in caserma dopo il giuramento degli allievi carabinieri, e sarà anche la testimone di nozze di Glauco
     
    Rossana Canghiari Eolo Capritti Lella Cattaneo
    Interpreta una delle persone invitate al matrimonio di Glauco e Rita: in chiesa è seduta in prima fila, fra i parenti di Glauco, asciugandosi le lacrime con un fazzoletto Interpreta il portiere dell'hotel Roma di Torino dove Marino rintraccia Glauco, convinto che stesse spacciando la droga, scoprendolo invece a letto con la cugina Rita Interpreta la moglie del commendator De Salvo, il detenuto in ospedale che deve essere piantonato da Marino e Glauco, ai quali offre panini al salmone ed al caviale
     
    Guido Celano Stefano Cragnani Sergio Doria
    Interpreta ZIO RENATO (CECCHINI), lo zio di Marino (nonché padre di Rita): ha passato una vita nei carabinieri, tanto da spingere il nipote ad arruolarsi Interpreta il frate che si rifiuta di andare a parlare con il folle sul treno, con la scusa che deve andare ad Otricoli dalla madre malata, lasciando l'ingrato compito a Glauco Interpreta il colonnello che chiama a rapporto Marino e Glauco dopo la loro scazzottata a Torino, cercando (inutilmente)
    di farli riappacificare
     
    Er Torella Luciano Foti Gianni Franco
    Interpreta uno dei malviventi della banda di trafficanti di droga che partecipa allo scontro a fuoco con i carabinieri vicino Biella: viene arrestato proprio da Glauco e Marino Interpreta il capostazione della stazione di Poggio Maggiore, la località dove si ferma il treno con il folle dopo che Marino ha tirato il freno d'emergenza Interpreta uno dei carabinieri che prestano servizio nella stazione di Biella nella quale si fa trasferire Marino, e dove ritroverà il suo amico Glauco
     
    Alvaro Gradella Barbara Herrera Margherita Horowitz
    Interpreta il tenente dei carabinieri che controlla il corretto svolgimento delle prove scritte del concorso per l'ammissione nell'Arma dei carabinieri Interpreta MARGARETH M., la prostituta che sviene quando Marino e Glauco suonano alla porta fingendo di dover fare una perquisizione Interpreta una delle persone che si intravedono in chiesa al matrimonio di Glauco e Rita: è seduta tra i parenti di Rita, accanto ai genitori di lei
     
    Giuseppe Marrocco Ulisse Minervini Cesare Nizzica
    Interpreta uno dei carabinieri che in chiesa partecipano al funerale di Adalberto Occhipinti, ucciso nell'attentato con l'auto bomba mentre era di pattuglia Interpreta il bandito che punta la pistola alla testa del colonnello che guida la retata antidroga vicino Biella, e che viene ucciso con un colpo in fronte da Massimo Boldi Interpreta il maggiore medico dei carabinieri con il quale Glauco sostiene il colloquio durante le prove del concorso per l'ammissione nell'arma dei carabinieri
     
    Ciro Orlando Pino Patti Filippo Perego
    Interpreta il MARESCIALLO ORLANDO, il comandante della stazione Flaminio dei carabinieri dove inizialmente prestano servizio Marino e Glauco Interpreta il COMMENDATORE DE SALVO, il sorvegliato che Marino e Glauco devono prima piantonare in ospedale e poi inseguire, in taxi, dopo la fuga Interpreta il padre di Adalberto Occhipinti: non vede di buon occhio l'arruolamento del figlio nei carabinieri, in quanto non sa a chi lasciare l'azienda di famiglia
     
    Claudia Poggiani Fabrizio Polverini Teresa Rossi Passante
    Interpreta ALBA, una delle due amiche che denunciano ai carabinieri di Biella le molestie sessuali telefoniche subite, per poi passare una notte d'amore con Glauco e Marino Interpreta il tassista che si vede requisire da Marino e Glauco la sua vecchia Fiat 124 per inseguire il commendator De Salvo evaso dall'ospedale Interpreta una delle persone invitate al matrimonio di Glauco e Rita: in chiesa è seduta in prima fila, fra i parenti di Glauco, con un cappellino rosso
     
    Lamberto Solfa Marisa Solinas Lanfranco Spinola
    Interpreta uno dei parenti di Adalberto Occhipinti che in chiesa partecipano al funerale dopo la sua morte a seguito dell'attentato con l'auto bomba mentre era di pattuglia Interpreta NORA: insieme all'amica Alba organizza a casa propria una cenetta con Glauco e Marino, seguita da una notte di fuoco con i due amici carabinieri Interpreta uno dei carabinieri che in chiesa partecipano al funerale di Adalberto Occhipinti, ucciso nell'attentato con l'auto bomba mentre era di pattuglia
     
    John Steiner Maria Tedeschi Marcella Theodoli
    Interpreta il folle che prende in ostaggio un gruppo di boy-scout perchè convinto che fra loro ci sia il figlio del professor Breschi, dal quale vuole un posto di lavoro in ospedale Interpreta la testimone di nozze di Rita nel giorno del suo matrimonio con Glauco (i cui testimoni sono zio Mario e zia Ada, gli zii di Marino) Interpreta la mamma di Adalberto Occhipinti: al rinfresco dopo la cerimonia del giuramento trova il figlio scavato e dimagrito, a causa del rancio che mangia in caserma
     
    Annamaria Torniai Antonio Vezza Luciano Zanussi
    Interpreta ZIA ERNESTINA, la zia di Marino (nonché madre di Rita): cerca di contenere gli eccessi verbali del marito Renato, secondo il quale "la parolaccia rafforza il discorso" Interpreta il colonnello medico dei carabinieri con il quale Glauco sostiene il colloquio durante le prove del concorso per l'ammissione nell'arma dei carabinieri Interpreta uno degli invitati al matrimonio di Glauco e Rita: in chiesa è l'unico uomo seduto in prima fila, fra i parenti di Glauco, e indossa un completo verde
     
    Roberto Pagni
    E' uno degli attori citati nei titoli di coda.
    Non è stato possibile associarlo ad alcun personaggio del film






    ALTRI PERSONAGGI

     
    Armando Zio Mario Ferretti
    E' il barbiere dal quale zio Renato porta Marino per il taglio di capelli nei giorni precedenti al concorso per l'ammissione nei carabinieri.
    Non è stato possibile associarlo ad alcun attore del film .
    E' lo zio di Marino: marito di zia Ada, partecipa al rinfresco in caserma dopo il giuramento degli allievi carabinieri.
    Sarà anche il testimone di nozze di Glauco.
    Non è stato possibile associarlo ad alcun attore del film .
    E' il bambino che viene scambiato dal folle sul treno per il figlio del professor Breschi, al quale intende chiedere un lavoro nell'ospedale che lo stesso professore dirige
    Non è stato possibile associarlo ad alcun attore del film .